Italian English French German Spanish

Lifting

Lifting

L’intervento di Lifting è quello di ringiovanire l'aspetto del volto eliminando la cute in eccesso (rughe e borse) e rimodellando i muscoli sottostanti, in particolare sotto al mento, ai lati della bocca e sulle guance per ridare compattezza e volume al viso mediante lo stiramento della pelle, il riposizionamento dei muscoli del viso e del collo e con la possibilità di intervenire anche sul deficit di grasso (autotrapianto di tessuto adiposo).

Ritidectomia, Face Lift, MACS Lift, Lifting soft, Mini-lifting

I risultati con il lifting.

Il viso è sicuramente il nostro primo biglietto da visita.

Curarne l’aspetto è dunque importante sia per un discorso strettamente personale, sia a livello sociale. La progressiva perdita di funzionalità delle cellule e dei tessuti, caratteristica del processo biologico di invecchiamento, lascia sulla pelle di ognuno di noi segni inequivocabili, primi fra tutti la rugosità e la perdita di elasticità. Infatti, sempre più esigenti davanti allo specchio e sempre meno soddisfatte dell’immagine che appare riflessa: secondo recenti statistiche, 8 italiane su 10 sono scontente del proprio aspetto. E sono molte quelle che ricorrono al bisturi per migliorarlo, tanto che si è verificato un abbassamento dell’età in cui si richiede un Lifting: sempre più spesso sono le donne di 35-40 anni ad essere interessate (questa, infatti, è l’età in cui si ha il primo rilassamento della pelle degli zigomi e delle guance, mentre cominciano ad accentuarsi le pieghe agli angoli della bocca).

Il Lifting facciale è un intervento di alta chirurgia, il cui scopo è il miglioramento dell’aspetto del viso, per ridonare armonia, tonicità e compattezza ai contorni del volto modificati negli anni dall’invecchiamento cutaneo. Il miglioramento viene ottenuto mediante lo stiramento della cute e dei muscoli della faccia, dove necessario anche rimozione di grasso. La tecnica chirurgica, più volte perfezionata nel corso degli anni, è ora in grado di ringiovanire il tuo viso, senza stravolgerne la fisionomia e senza impedirne il naturale gioco mimico, come avveniva spesso in passato. Il grado di miglioramento varia da soggetto a soggetto ed è influenzato dalle condizioni fisiche della cute, dal grado del danno prodotto dalle radiazioni solari, dalle strutture ossee sottostanti e da una varietà di altri fattori. Non si tratta di una semplice trazione verso l’alto, ma anche di uno scollamento più o meno ampio della cute che si riposizionerà sulle strutture sottostanti rimodellate. E’ grazie a questa metodica che il viso ringiovanito dopo l’intervento chirurgico sembra riposato e non “rifatto” in maniera artificiale, con un risultato naturale e duraturo nel tempo. E’ opportuno chiarire che le rughe più profonde vengono certamente attenuate ma non eliminate. Questo perché le rughe sono il risultato sia dell’azione dei muscoli sottocutanei, sia di molteplici fattori ambientali che danneggiano direttamente la pelle.

Secondo la recente ricerca di mercato Doxapharma “Comportamenti, atteggiamenti e vissuti della Chirurgia Estetica in Italia” per la Fondazione Italiana per la Medicina e Chirurgia Estetica, il Lifting del viso è l’intervento di chirurgia plastica che desta maggiore interesse nelle 45-55 enni, seguito dalla Blefaroplastica..

Cos'é lifting Con il termine “Lifting” vengono definiti gli interventi di chirurgia plastica che riportano la pelle del viso nella posizione che aveva prima di invecchiare, ovvero prima di cadere verso il basso. Generalmente, in età giovane, si ricorre a quello che viene chiamato mini-Lifting, cioè un parziale scollamento della pelle delle guance davanti alle orecchie; si tratta di un intervento semplice, eseguibile in anestesia locale, ma anche di relativa efficacia. Per un risultato più duraturo, infatti, è consigliabile ricorrere ad un Lifting facciale completo. Quest’operazione di chirurgia plastica viene eseguita a partire dai 35 anni; la sua azione è centrata sulla zona delle tempie, degli zigomi e del profilo della mandibola, che per primi sono soggetti a rilassamento.

Ovviamente, la tipologia e l’opportunità del Lifting viene consigliata dal chirurgo, in base alle tue esigenze ed ai risultati che vuoi raggiungere: se è solo una zona ristretta ad essere particolarmente segnata da rughe e rilassamento, si preferisce intervenire localmente, anziché eseguire il Lifting totale. Va infatti sottolineato che le moderne tecniche  rendono possibili soluzioni parziali.

I cosiddetti Minilifting offrono la possibilità di ringiovanire una specifica area del viso: la zona temporale e sopraciliare potrà essere rimodellata con il Lifting Temporale, la zona delle guance con il Lifting Medio-Facciale, la zona del collo e del mento con il Lifting del collo ed infine la zona frontale con il Lifting Frontale.

Il Lifting può essere combinato in un unico intervento con la Blefaroplastica.

Lifting - Quando Operarsi

Il chirurgo di ESTHETIKA.it® ti consiglia la procedura di Lifting, in caso di:  

* rughe e segni di cedimenti sul volto

* aspetto generale del viso invecchiato

* desiderio di ringiovanire l'aspetto del viso, rassodandolo, senza cicatrici

* caduta delle sopracciglia, "zampe di gallina", rughe periorbitali (attorno agli occhi), rughe periorali

* fronte segnata dalle rughe, rughe naso-labiali

* collo, sottomento e mandibola rilassati e/o con eccedenza di pelle.

Lifting: il chirurgo spiega quando operarsi

Questo intervento di chirurgia plastica è consigliato sia per l’uomo, che per la donna.

Lifting - Durata

La durata dell’intervento di Lifting è compresa tra 1 ora e mezza e 4/5 ore, nel caso del Full Face Lift, a seconda della complessità e dell’incidenza della correzione estetica rispetto alle tue caratteristiche di partenza (la procedura completa potrebbe richiedere l’anestesia generale). Per un Lifting Viso completo, i chirurghi di ESTHETIKA.it® - Chirurgia Estetica Italiana, richiedono almeno 1 notte di degenza.

Lifting -Tecniche Chirurgiche

Con il processo di invecchiamento si assiste a:

* scivolamenteo dei tessuti sottocutanei e cutanei

* perdita di volume della regione malare e della guancia con guadagno di volume alla mandibola

* comparsa di pieghe

* perdita di tonicità della cute e comparsa delle rughe fini.

Tecniche Chirurgiche

Attraverso incisioni peri e retro auricolari la pelle del viso viene sollevata e stirata, rimuovendone l’ eccesso. I muscoli sottostanti vengono modellati e stirati. Alcuni tipi di Lifting (Lifting volumetrico, Lifting sottoperiosteo, Lifting malare, Lifting associato a lipostruttura…) hanno come scopo principale il riposizionamento e/o l’integrazione dei tessuti sottocutanei, ed ottengono l’effetto di ringiovanimento più con le modifiche di forma, che attraverso lo stiramento cutaneo tradizionale; questo genere di lifting viene eseguito anche in persone relativamente giovani, soprattutto per correggere l’invecchiamento della regione infraorbitaria e zigomatica.

Si scolla la pelle e la muscolatura fino al piano delle tempie e si tira verso l’alto e indietro, creando lo stesso effetto che si ha facendo la coda ai capelli. Quindi viene rimossa la cute che resta in sovrabbondanza.

lifting-viso lifting-viso lifting-viso lifting-viso

Le incisioni sono, per la maggioranza, posizionate sul cuoio capelluto e nelle pieghe naturali del volto, per essere il meno possibile notate. Anche nel Lifting completo, le cicatrici diventano pressochè invisibili dopo poche settimane, perché interamente coperte dai capelli.

I chirurghi di ESTHETIKA.it®, forti della loro esperienza internazionale e del continuo aggiornamento sulle più recenti tecniche di chirurgia plastica, hanno deciso di rispondere alla montante richiesta di procedure “leggere” di Lifting facciale, affidando le tue richieste ad una nuova tecnica di Lifting, l’”S-Lift” o Lifting soft.

Rispetto alla tecnica tradizionale del Lifting, l’S-Lift del viso agisce in maniera più rispettosa dei tratti somatici, in quanto, oltre a non stravolgere minimamente il gioco mimico, evita che la pelle riporti le visibili tracce della chirurgia. Il risultato è di notevole effetto anche perché non si interviene solo superficialmente, a livello cioè della pelle, ma viene considerata parimenti la struttura sottostante (la muscolatura), anch’essa soggetta al richiamo gravitazionale. Questa infatti, come nella tecnica MACS lift, viene sospesa alle strutture ossee rendendo il risultato molto duraturo nel tempo. I caratteristici segni dell’invecchiamento vengono attenuati grazie ad un riposizionamento delle strutture muscolo-cutanee, restituendo in questo modo più freschezza al contorno.

L’aspetto del viso migliora complessivamente ed inoltre viene a rallentarsi il naturale e progressivo cedimento dei tessuti (rispetto alla tecnica tradizionale, i risultati del Lifting muscolo-cutaneo durano moltissimi anni). Come per il Lifting facciale completo, l’S-Lift può essere praticato su tutto il viso, ma anche parzialmente; si possono poi associare interventi sulla zona delle tempie (Lifting temporale o Lifting del sopracciglio), oppure la fronte (Lifting frontale: si solleva la fronte e si attenuano le rughe d’espressione). La tecnica S-Lift, rispetto al Lifting facciale tradizionale, richiede incisioni minime. Il risollevamento dei tessuti avviene incidendo la zona temporale, retroauricolare e anteroauricolare; per un risultato altamente apprezzabile, è necessario intervenire con estrema precisione, provvedendo ad un delicato ed ampio scollamento della cute dalla fascia muscolare. Il Lifting avviene nel pieno rispetto dei piani anatomici esistenti e la pelle, dopo aver rimosso quella in eccesso, riacquisterà la naturale tensione. La fase conclusiva dell’intervento prevede l’applicazione di alcuni punti di sutura ed un bendaggio elastico (a turbante).

Sarà possibile ammirare il risultato del ringiovanimento già dopo qualche giorno, ma sarà necessario aspettare qualche settimana per apprezzare il risultato definitivo.

Mini Lifting

Generalmente, in età giovane si ricorre a quello che viene chiamato mini-Lifting, cioè un parziale scollamento della pelle delle guance davanti alle orecchie, togliendone un triangolino tra i capelli nella zona delle tempie. Si tratta di un intervento di chirurgia plastica più semplice, eseguibile in anestesia locale, ma anche di relativa efficacia.

Lifting Temporale o del Sopracciglio

Lifting temporale o del sopracciglio foto zampe di gallina La fronte e le sopracciglia, assieme alla forma ed al taglio degli occhi, condizionano enormemente lo sguardo. Il Lifting temporale è indicato nel caso di caduta delle sopracciglia (o sopracciglia spioventi per natura) e della “zampe di gallina”. Lo scopo è quello di aprire lo sguardo rendendolo più luminoso e spianare le rughe. Il risollevamento muscolo-cutaneo della zona temporale avviene dopo aver praticato un’incisione a forma di losanga, nascosta 3 cm. all’interno dell’attaccatura dei capelli. In caso di marcato rilassamento, la fascia muscolare viene ancorata in profondità al periostio. La tecnica viene utilizzata per adeguare l’arcata sopraccigliare alle caratteristiche del viso. Se l’arcata risulta troppo marcata, viene praticata una riduzione ossea, mentre, in caso di un’arcata poco pronunciata, si provvederà all’inserimento di una piccola protesi.

Lifting Frontale

Il lifting frontale La fronte e le sopracciglia, assieme alla forma ed al taglio degli occhi, condizionano enormemente lo sguardo. E' un intervento indicato per coloro che hanno una fronte particolarmente rugosa. Lo scopo è quello di aprire lo sguardo rendendolo più luminoso e spianare le rughe. Per rimediare ad una fronte segnata dalle rughe, il chirurgo estetico interviene praticando un’incisione a zig-zag sul cuoio capelluto, partendo al di sopra di un orecchio (2 cm. dall’attaccatura dei capelli) e terminando al di sopra dell’altro. Viene quindi praticato lo scollamento del periostio, dei muscoli corrugatori frontali, delle sopracciglia e del piccolo muscolo verticale situato alla radice del naso (il procerus). A questo punto, il chirurgo plastico solleva indietro e lateralmente i tessuti ancorando la cute ed i muscoli al cuoio capelluto, per mezzo di punti riassorbibili. Sganciando dal periostio, in fase operatoria, alcuni muscoli corrugatori, la mimica facciale verrà inoltre limitata, in modo da prevenire l’ulteriore comparsa delle rughe frontali. Attraverso il mini-Lifting frontale, si può sollevare anche il lato esterno dell’occhio e, addirittura, nel caso di caduta delle guance, arrivare fino allo zigomo, per risollevare anche i contorni del viso.

Lifting del Collo

Lifting del collo lipoaspirazione calibrata

Il collo è una regione che riveste un ruolo fondamentale nel giudizio di bellezza e giovinezza. Anatomicamente partendo dall'esterno il collo è costituito dalle seguenti strutture: cute, tessuto adiposo e muscolo platisma (due sottili muscoli che rivestono il collo e che si uniscono centralmente). Sotto il muscolo plastisma troviamo ancora del tessuto adiposo e subito sotto il muscolo digastrico, il muscolo che precede i muscoli della base della lingua.

Col passare degli anni, i due muscoli plastisma si dividono e si creano le inestetiche bande verticali , dette anche volgarmente "collo di tacchìno".

Segni dell'invecchiamento del collo

Le problematiche che ci si possono presentare al collo con il passare del tempo sono:

collo molto adiposo

Se il collo è molto adiposo, ma la cute è abbastanza tonica, allora il ricorso alla Liposuzione è la tecnica migliore. La procedura avviene mediante inserimento di micro cannule che aspirano il tessuto adiposo lasciando solo un velo di cute e sottocute che si ridrappeggia sul muscolo. Se la cute è molto molle si deve ricorrere al Lifting del collo vero e proprio al fine di eliminare la cute in eccesso.

cedimento del muscolo platisma

Il trattamento ideale per risolvere il cedimento del muscolo platisma è la platismoplastica che consiste nell'accostare nuovamente i margini del platisma suturandoli e stringendoli con una tecnica definita a corsetto. La procedura prevede prima l'aspirazione del tessuto adiposo in eccesso, in alcuni casi si procede anche all'asportazione del tessuto adiposo al di sotto del platisma.

ipoplasia mentoniera 

Talvolta se il mento è sfuggente, si rivela vincente il ricorso all'inserimento di una piccola protesi mentoniera al fine di dare maggiore slancio al viso e delineare un angolo mento-collo maggiore.

Il Lifting del collo è un intervento di chirurgia plastica ideale per chi ha il collo rilassato e ben visibili le due bande centrali del platisma, un muscolo del collo che quando si rilassa causa il classico "collo da tacchino".

Si provvede a “stirare”, eliminando la cute in eccesso, anche la zona del collo, non rientrando negli interventi precedenti. Il Lifting del collo può essere facilmente associato alla tecnica dell’S-Lift, rendendo il risultato il più completo possibile. In caso di grasso accumulato sotto il mento, o di accumuli di grasso sulle guance, con una delicata Lipoaspirazione calibrata, si completa il ringiovanimento richiesto con il Lifting.

Lifting - Post Operatorio

I tempi di recupero dopo un trattamento di lifting Il grande vantaggio di un Lifting soft o di un mini Lifting risiede proprio nella guarigione molto più rapida rispetto ad altre tecniche. Ciò è reso possibile grazie al fatto che invece di tagliare, scollare e riposizionare la muscolatura, che viene solo saldamente ancorata alle strutture ossee sottostanti. L’intervento di chirurgia plastica è molto meno aggressivo e riduce al minimo tutti i rischi di interessamento nervoso. Si è in grado di tornare ad una normale vita di relazione, familiare e professionale, in circa 1 settimana dall’intervento. Si applica una medicazione moderatamente compressiva per 24 ore e poi porterai una guaina compressiva Shapewear per 7 giorni, giorno e notte, e poi solo la notte per un’altra settimana. Per la prima settimana dopo l’intervento, riposo assoluto. Nelle prime 24-48 ore, è consigliato riposo a letto. Dopo è possibile alzarsi, ma si consiglia, per i primi 5-6 giorni, di non uscire di casa. Rimozione delle suture dopo 7-10 giorni. Gonfiore ed ematomi per 1-2 settimane. Durante la seconda-terza settimana, saranno riprese gradualmente le normali attività fisiche. In questo periodo non è consigliabile praticare sport o esercizio fisico, ma se ti senti in grado di farlo possono uscire per passeggiate e per attività sociali non faticose. Dopo la terza settimana qualsiasi altra attività è consentita. E’ possibile lavare i capelli delicatamente dopo la rimozione delle medicazioni. Altri trattamenti o tinture non possono essere eseguite prima di 3 settimane dopo l’intervento. La guida dell’automobile è consentita dopo 1 settimana, come anche l’attività sessuale (entro limiti ragionevoli). Makeup consentito dopo la rimozione delle suture. I fumatori hanno guarigione più lenta e maggior rischio di complicanze. Per alcuni tipi di Lifting del volto particolarmente aggressivi (es. Lifting composito), il periodo di gonfiore può essere significativamente più lungo (anche 3-4 mesi). Per ogni tipo di Lifting, va ricordato che si deve evitare l’abbronzatura al sole e alle lampade UVA per almeno 1 mese dopo l’intervento. La pelle, infatti, ha bisogno di riposo e, in più, va aiutata con creme idratanti. Attenzione anche al trucco: bisogna utilizzare soltanto cosmetici ipoallergenici, ovvero testati per ridurre al minimo il rischio di irritazioni. Agli uomini si consiglia di essere estremamente prudenti nella rasatura durante il periodo post-operatorio.

Lifting - Costo

Ogni procedura di Chirurgia Plastica ed Estetica è una soluzione specifica dal prezzo individualizzato, determinato dalle tue caratteristiche fisiche individuali, dalla complessità e dai tempi operatori del tuo caso.

Il costo del tuo Lifting è omnicomprensivo (sala operatoria, onorario anestesista, onorario chirurgo, compensi staff medico e paramedico, presidi medici, materiali, varie e diverse, day hospital o degenze, quando indicate, compresa I.V.A., ove applicabile) ed include sempre visita pre-operatoria con l’anestesista, presenza costante e contemporanea di anestesista (dotato di tutti i più moderni strumenti di monitoraggio ed intervento), aiuto chirurgo e chirurgo plastico in sala operatoria durante l’intervento, reperibilità dell’equipe per le prime 24 ore, così da garantire il massimo livello di sicurezza, medicazioni e controlli post-operatori successivi per 24 mesi.

Il tuo mini Lifting ha prezzi compresi nel range € 3.000/6.000; il Lifting (Face Lift) prezzi da € 6.000 a € 10.000.

Questi prezzi sono indicativi: il preventivo specifico può essere determinato solo dopo la visita con il chirurgo.

Il prezzo comunicato, in sede di prima visita, rappresenta il tuo preventivo di prezzo definitivo.

CONTATTACI PER AVERE PIÙ INFORMAZIONI

Log In or Register

fb iconLog in with Facebook